Lady Oscar

oscar

Miei fedeli lettori, oggi vi parlo di un signor cartone: “Lady Oscar”. Ambientato nella Francia di fine ‘700, il cartone narra delle vicende di Oscar Francois De Jarjayes, figlia del capitano delle guardie reali del re di Francia, educata come un maschio poichè il padre desiderava un figlio. Diventata anche lei capitano delle guardie del re Luigi XVI e della regina Maria Antonietta, il cartone accompagna le vicende e gli intrighi di corte che porteranno il paese alla rivoluzione francese.

Tratto dall’omonimo manga di Riyoko Ikeda, “Lady Oscar” è considerato uno dei cartoni storici nonchè più adulti dell’animazione televisiva. Le tematiche affrontate nel cartone sono il senso di lealtà, la fedeltà allo stato ma anche l’amore e una sorta di conflitto di interesse che attanaglia la protagonista. All’epoca il personaggio di Oscar riscosse un certo clamore dato che era una donna in abiti maschili anche se nella serie non era un mistero che fosse una donna. Ma dopo i primi clamori suscitati, la serie fu seguita più che altro per la storia avvincente sullo sfondo di un importante periodo storico.

Il character design fu curato da Shingo Araki che più tardi si occuperà dei personaggi de “I Cavalieri dello Zodiaco”. In Giappone la serie animata non riscosse un gran successo mentre in Italia accadde esattamente il contario. La messa in onda avvenne su Rai 2 nel 1982 in prima serata e io ricordo che le case si sintonizzavano sul cartone verso le 20 di sera quasi come se fosse un rito. Nel 1990 è stata riproposta su Italia 1 con il titolo “Una spada per Lady Oscar”.

Esistono ben due sigle di questo cartone: la prima cantata dai Cavalieri Del Re e una più recente cantata da Cristina D’Avena. Io vi posto la prima perchè per me le originali son sempre le più belle e poi perchè ha un arrangiamento più particolare rispetto all’altra. Sicuramente “Lady Oscar” rimarrà per sempre una pietra miliare di quelli che come me son cresciuti coi cartoni animati dei primissimi anni ’80: unico nel suo genere, adatto a qualsiasi pubblico, non stanca mai ogni benedetta volta che lo passano in TV.

Voto al cartone: 9

Voto alla sigla: 9

Fattore anni 80: 9

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cartoons & co.. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Lady Oscar

  1. Lino ha detto:

    Per quanto riguarda la sigla, mi piace di più quella di Cristina D’Avena. 😀 il cartone è bellissimo

  2. Luca ha detto:

    Lino ma che stai a dì? E’ molto meglio quella dei Cavalieri del Re! Quella di Cristina D’Avena è a dir poco oscena! 🙂 Comunque a me Lady Oscar non è mai piaciuta! :X

  3. deborah ha detto:

    a me piacciono tutte e 2 anche secondo me Lady Oscar è un capolavoro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! anche a me ha fatto piangere quando Andrè e Oscar muoiono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...