Il curioso caso di Benjamin Button

Image Hosted by ImageShack.us

Benjamin Button (Brad Pitt) è una persona particolare: è nato vecchio e più passa il tempo più lui ringiovanisce. La sua vita trascorre dalla fine della prima guerra mondiale fino ai giorni nostri, passando attraverso esperienze che segneranno la sua esistenza addolcita dall’amore per Daisy (Cate Blanchett), vero e proprio perno di una vita ordinaria ma straordinaria al tempo stesso… Diretto da David Fincher, che aveva già diretto Brad Pitt in "Seven" e "Fight club", "Il curioso caso di Benjamin Button è un film tratto da un racconto del 1922 di Francis Scott Fitzgerald da cui però si allontana di molto. Fulcro della vicenda è la vita in sè, vista come avventura fantastica in cui tutti, ma proprio tutti, possono avere un ruolo, anche chi è nato in maniera diversa dal resto del mondo. Non a caso il personaggio di Brad Pitt, anzichè nascondersi agli occhi del mondo, vive la sua vita in maniera più che normale, superando i limiti imposti dalla sua condizione fisica e i pregiudizi della gente. Attraverso gli occhi di Benjamin il tempo passa, va via, mentre lui vede il proprio corpo trasformarsi e diventare sempre più giovane e vede invece tutti quelli che lo circondano diventare sempre più vecchi fino ad andarsene. Una metafora sulla vita che scorre sagacemente arricchito da una fotografia color seppia che conferisce ai ricordi di Benjamin scritti in un diario un sapore retrò molto raffinato. Il film però è eccessivamente lungo e lento: lungo come una vita e lento come lo scorrere del tempo. A tratti può risultare sicuramente noioso anche se alcune inquadrature sono di un’intimità così delicata da sentirti avvolto da un senso di tenerezza che da tempo non vedevi sul grande schermo. Forse non un film eccelso ma che dal punto di vista tecnico e di interpretazione di alcuni attori, la Blanchett prima fra tutti, merita la nostra attenzione.

Giudizio critico cinematografico: chi si fa i fatti suoi campa 100 anni!!!

Voto al film: 6,5

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I film che ho visto al cinema. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...