Devilman

Nuovo post per la rubrica sui cartoni animati e oggi parliamo di uno stracult: “Devilman”. Tratto dall’omonimo manga di Go Nagai, la serie parla delle avventure di Devilman, il più forte della tribù dei demoni che si incarna in Akira, un giovane morto sui ghiacci dell’Himalaya assieme al padre, per poter andare fra gli uomini e portare scompiglio. Ma Akira viene adottato da una famiglia amica del padre e qui incontra Miki, la loro figlia, e si innamora di lei. La tribù dei demoni non perdonerà a Devilman il suo tradimento…

Il cartone animato è stato prodotto in Giappone nel 1972, in Italia è arrivato qualche anno più tardi su varie reti locali riscuotendo un grande successo. Devilman non viene presentato come un demone dall’aspetto mostruoso bensì come un supereroe con un aspetto che ricorda molto i robot tipo Mazinga e Goldrake per intenderci, quasi come a sottolineare il suo lato umano che prevale su quello demoniaco. Ci sono molti altri personaggi: dal piccolo Tare, fratellino di Miki, al professor Alfonso, a Lala, demone innammorata di Devilman, a Imura, rivale di Akira.

Le tematiche affrontate nella serie tv vedono contrapporsi da un lato la crudeltà e la violenza della tribù dei demoni con tutti i loro orrori e dall’altro la quotidianità delle vite adolescenziali dei protagonisti. La serie tv ha suscitato molte polemiche in Italia per l’eccessiva violenza che la contraddistingue: effettivamente non è un cartone molto adatto ai bambini. Dalla serie tv sono stati tratti anche alcuni film, fra cui uno di qualche anno fa con attori reali che però non ha avuto un buon successo.

La sigla è stata affidata ai Cavalieri Del Re ed è una delle più riuscite: base stupenda, melodia molto orecchiabile e un ritornello che è rimasto impresso nei ricordi di noi che da piccoli guardavamo questo supereroe un po’ diverso da tutti gli altri. Mostruosamente meraviglioso.

Voto al cartone: 7

Voto alla sigla: 9

Fattore anni 80: 7

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cartoons & co.. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...