Debut

Mi sono accorto che nella rubrica di Bjork non ho mai parlato dei suoi vecchi dischi: rimedio subito e comincio  con “Debut”, il suo primo disco pubblicato nel 1993. In realtà il primo disco da solista Bjork lo incise nel 1977 quando aveva solo 11 anni ma questo è comunque il suo primo album dopo l’abbandono degli Sugarcubes. Lo stile di “Debut” è moto variegato: ha una base prevalentemente jungle con venature rock, ma spazia anche nella dance club fino a uno stile di musica più raffinata. Dal disco sono stati estratti cinque singoli: “Human behaviour”, “Venus as a boy”, “Big time sensuality”, “Violently happy” e “Play dead”. A proposito di quest’ultimo brano, è stato inserito nella versione occidentale mentre nella versione giapponese del disco è stata inserita anche “Atlantic”. I testi dei brani, fatta eccezione per “Play dead”, sono molto spensierati e sono incentrati per la maggior parte sull’amore nella sua forma più allegra. Il disco fu ben accolto sia dalla critica che del pubblico e fu nominato a vari premi musicali: addirittura in Gran Bretagna è stato per due volte disco di platino. Un vero e proprio debutto di fuoco che fanno di “Debut” uno dei dischi più belli di Bjork.

Voto al disco: 8+

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Emotional landscapes. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...