Lithium

Nuovo appuntamento con la rubrica sugli Evanescence e oggi tocca alla loro megahit “Lithium”. Secondo singolo estratto dall’album “The open door” del 2006, “Lithium” è stat scritta da Amy Lee e Dave Fortman; in un’intervista Amy Lee ha rivelato che il ritornello di Lithium l’aveva scritto quando aveva solo 16 anni ma non lo aveva mai usato prima d’ora. Tema portante del brano è un confilitto fra felicità e dolore e il titolo del pezzo fa riferimento ai sali di litio, che vengono usati per trattare il disturbo bipolare, una patologia che causa alterazioni dell’umore. Amy Lee ha tenuto a precisare che nè lei nè altri componenti del gruppo hanno mai avuto bisogno (per fortuna) dei sali di litio: qui il farmaco è usato come una metafora per spiegare la contrapposizione tra il dolore e la gioia di cui si parla nel brano. La canzone si apre con la voce di Amy Lee che suona dolcemente il piano per poi fermarsi e ripartire con tutta la band in un crescendo di chitarra, archi, piano e batteria con la voce di Amy Lee che nell’ultimo ritornello esprime a pieno la contrapposizione urlando la parola “Lithium” e quasi sussurrando la frase seguente. La critica accolse molto positivamente il brano, definendolo come uno delle migliori canzoni mai scritte dal gruppo, convincendo anche gli ultimi detrattori degli Evanescence. “Lithium” andò abbastanza bene alla sua pubblicazione ma fu in Italia che ebbe un vero e proprio boom sia a livello di vendite che di rotazione radiofonica diventando un vero e proprio tormentone, cosa insolita per una canzone rock.

Il video è stato diretto da Paul Fedor e riprende il concetto di dualismo del brano. Si vede una Amy Lee vestita di bianco che canta con la band in un paesaggio innevato, che rappresenta la felicità, e un’altra vestita di nero che canta sotto un lago e che rappresenta il dolore. Nel video sembra che una stia cantando all’altra nel tentativo di capire come sia possibile la loro coesistenza. Che dire? Azzeccatissimo!! Uno dei video più belli di questo splendido gruppo come bella è anche la canzone, a mio avviso uno dei loro capolavori.

Voto alla canzone: 9

Voto al video: 10  e lode

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fifty thousand tears. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...