Hotel Transylvania

Il conte Dracula (Adam Sandler) teme per la vita della figlia Mavis (Selena Gomez) e per tenerla lontano dal mondo degli umani costruisce un castello in cui anche tutti gli altri mostri possano rifugiarsi ed essere se stessi lontano dagli orrori dell’umanità. Al 118° compleanno della piccola vampira irrompe anche Jonathan (Andy Samberg), un umano che si è perduto. Il conte farà di tutto perchè gli altri mostri non si accorgano che è un umano e perchè la piccola Mavis non si invaghisca di lui….

“Hotel Transylvania” è il nuovo film prodotto dalla Sony e la regia è stata affidata a Genndy Tartakovskj, qui al suo debutto come direttore. “Hotel Transylvania” si basa su due fattori: da un lato abbiamo lo scontro generazionale e dall’altro la diversità. Lo scontro generazionale è dato dal conte Dracula e dalla figlia Mavis, che vorrebbe visitare il mondo e vedere cosa c’è fuori dal castello mentre il fin troppo amorevole padre la tiene quasi segregata nel amniero pensando solo a cosa possa essere il bene per lei. La diversità invece consiste nel dualismo mostro/umano in un simpatico scambio di appropriazione del concetto stesso: i mostri vedono gli umani come dei mostri per l’appunto mentre gli umani vedono i mostri per quello che sono, risultando in fondo non tanto diversi dai mostri e viceversa. “Hotel Transylvania” riesce a conquistare il pubblico grazie soprattutto a una serie di gag al fulmicotone e alla ripresa in chiave umoristica di tutti i miti del cinema e della letteratura da brivido: dal mostro di Frankenstein all’uomo lupo, dalla mummia, all’uomo invisibile, dalla mosca di Cronenberg allo yeti . Il doppiaggio negli Stati Uniti è stato quasi interamente affidato la cast del “Saturday Night Live”, oltre a Steve Buscemi, Fran Drescher e Cee Lo Green,  mentre in Italia troviamo Claudio Bisio, ormai un veterano del doppiaggio dopo la quadrilogia de “L’era glaciale”, e Cristiana Capotondi che riescono a dare ai loro personaggi la giusta verve. L’animazione è molto fluida e ben dettagliata così come anche i fondali che richiamano fortemente alcune immagini dei film Disney del passato. Un film quindi per piccini ma secondo me adattissimo a tutti.

Giudizio critico cinematografico: sangue di blatta!!!

Voto al film: 7

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I film che ho visto al cinema. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Hotel Transylvania

  1. Clark ha detto:

    Appreciation to my father who told me concerning this blog, this webpage is genuinely amazing.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...