I miei cibi preferiti delle feste

Natale è alle porte e Natale non è solo una festa religiosa, non è solo un momento per stare assieme ai tuoi cari ma è anche un momento per stare a tavola e deliziarsi con quello che più ci piace, seguendo o meno la tradizione. A casa mia si è sempre rispettata una determinata tradizione e cioè: alla vigilia menù fisso tradizionale napoletano a base di pesce, a Natale e Santo Stefano facciamo un po’ come cavolo ci pare. Anche se la maggior parte dei cibi che vi prensenterò sono dei dolci, questa è la mia top ten di quello che a casa mia a Natale non deve mai mancare sulla nostra tavola. Ho dovuto escludere pochissime cose come il torrone ma, credetemi, vado molto più pazzo per tutto quello che leggerete qui sotto.

10) Panettone al cioccolato

panettonecioccolato

Ma come? A un napoletano piace il panettone? Signori, vi assicuro che a casa mia il panettone piace e anche molto ma meglio se è senza canditi, senza uva passa e con tante gocce di cioccolato. Ultimamente ce lo facciamo preparare artigianalmente dal pasticcere ma sembra che in commercio ora se ne trovino molti di più.

9) Ciociole

ciociole

Cosa c’è di meglio dopo un pasto pantagruelico di una bella partita a tombola e mentre giochi sgranocchi quei due o tre chili di ciociole, cioè noci, nocciole, mandorle, pistacchi e castagne del prete!!! E ovviamente i pezzi dei gusci li usi per coprire i numeri estratti.

8) Insalata russa

insalata-russa

Un antipasto che il giorno di Natale deve esserci assolutamente sulla mia tavola, giusto per cominciare il pranzo in totale leggerezza. E c’è pure chi ci aggiunge un’ulteriore cofana di maionese come se non ce ne fosse già abbastanza. Però quanto è buona, mamma mia!!!

7) Mustaccioli

mustaccioli

I mustaccioli sono dei dolcetti tipici delle mie parti. Trattasi di bocconcini morbidi a forma di rombo generosamente ricoperti di cioccolato. Ne esiste anche una versione più grande ma molto più dura che a me non piace. Meglio questi piccoli e morbidi. Attenzione: creano dipendenza!!!

6) Frittelle di alghe

mare

La sera della vigilia guasi se mancassero le frittelle di alghe. Un must della cucina partenopea che a Natale viene impiegato come antipasto, come secondo, come contorno. Come dolce lo vedo alquanto improbabile ma secondo me qualcuno ci avrà anche pensato. A me fanno impazzire e anche queste creano una bruttissima dipendenza.

5) Frutta ricoperta di cioccolato

chicchi-ai-cioccolati

Tu prendi una manciata di nocciole, mandorle, noci, banane, ananas e poi prendi tante varietà di cioccolato come fondente, al latte, bianco, gianduia. Mettile assieme e questo è il risultato. Tasso di dipendenza altissimo anche perchè pensi solo a quanto siano buone e non alle calorie che stai ingurgitando senza ritegno alcuno. Io ogni anno cerco di contenermi e devo dire che ultimamente ho limitato il consumo di queste buonissime perle!!!

4) Tartine al salmone

tartine_salmone

Buone, buone, buone e ancora buone!!! A casa mia, anche se siamo in pochi, se ne producono almeno una cinquantina e qualcuno chiede pure se ce ne sono ancora!!! A me piace poi solo con una spalmata di burro, fetta di salmone affumicato, limone e spruzzata di pepe nero, nient’altro: la semplicità è sempre la cosa migliore di tutte in cucina!

3) Pandoro

pandoro

Siamo sul podio e la medaglia di bronzo se la aggiudica il pandoro! Fin da piccolo ne sono sempre andato pazzo e lo preferisco nella sua versione più classica, le altri varianti non mi interessano, anche se quello con le gocce di cioccolato non mi dispiace affatto. Dai, chi da piccolo non si è tuffato coi dentini su una fetta di pandoro e si è rialzato col viso pieno di zucchero a velo???

2) Spaghetti alle vongole

Spaghetti-alle-vongole-1

Al secondo posto troviamo il primo per eccellenza della viglia di Natale: gli spaghetti con le vongole. Io li preferisco bianchi, senza pomodorini anche se a casa mia piace di più quest’ultima versione. A volte preferisco non mangiare il resto ma farmi una bella porzione di questo primo semplice e gustosissimo. Medaglia d’argento per gli spaghetti con le vongole!!!

1) Struffoli

struffoli1

La medaglia d’oro se la aggiudicano gli struffoli. A mio avviso il miglior piatto di Natale con il più alto tasso di dipendenza. Questo dolce della tradizione napoletana ti fa sentir bene già alla sua preparazione, con l’odore dell’anice e del miele caldo che invade tutta la casa, assieme anche all’odore del fritto ma pazienza!!! Un tripudio di colori, di gusto e anche di felicità perchè ho sempre visto un sorriso che nasce sul viso di chi li mangia. 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le mie top ten. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...