Il mistero della stazione metro di Quintiliani

quintiliani

Dopo circa tre mesi che sono dibentato un quotidiano fruitore della metro di Roma, non posso non fare una mia piccola e insula considerazione. La mattina io prendo la metro al capolinea di Rebibbia e provate solo a immaginare da lì l’affluenza di persone che come me salgono sui vagoni della metro. E non è che alle fermate dopo la situazione sia diversa: ondate di persone che a confronto l’esodo degli Ebrei dall’Egitto è una gita fuori porta. Stazioni della metro invase da orde di utenti che attendono che arrivi il prossimo treno già stipato di persone…. questo fino a quando non si arriva alla stazione di Quintiliani. Già, perchè la suddetta stazione risulta essere ogni volta irrimediabilmente vuota e deserta e non solo. Ogni volta che ci passo, sia all’andata che al ritorno, non vedo mai qualcuno scendere, come se quel posto non esistesse. Raramente vedo qualcuno che si aggira ma penso di avere le allucinazioni o sono soltanto ectoplasmi che vagano alla ricerca di un po’ di pace. la stazione di Quintiliani sembra essere uscita dal miglior episodio della saga di videogiochi di “Silent Hill”, una desolazione quasi innaturale che ti ghiaccia il sangue nelle vene e sinceramente ogni volta che il treno ci si ferma prego Dio che riparta al più presto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Stupidiario. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...