I miei video musicali stranieri preferiti

Beh io sono sempre in vena di ascoltar musica e ogni tanto anche guardare i video che vengono realizzati per le canzoni. In questa classifica sono rinchiusi quasi 40 anni di video musicali stranieri, poi farò anche quella dei video italiani. Questa è una classifica generale, poi magari ne farò qualcuna un po’ più specifica per decadi oppure per generi.

10) Walking on air – Kerli

Il video di “Walking on air” della bionda Kerli è stato diretto nel 2008 dallo studio Aggressive e mostra la cantante estone in un’ambientazione cupa che mischia elementi dello stile di Tim Burton con altri che ricordano la favola di “Alice nel paese delle meraviglie”. Lo trovo veramente adatto alle atmosfere della canzone e uno dei più originali per una canzone pop.

9) Spark – Tori Amos

Diretto dal regista James Brown, il video di “Spark” di Tori Amos dal 1998 è una metafora di vita, morte e rinascita dell’animo di una persona. Tori Amos scappa a piedi nudi in un bosco cupo e bendata per poi finire in un fiume. La scena in cui la cantautrice canadese in acqua si libera dalle corde e dalle bende e riemerge è una delle più belle che io abbia mai visto.

8) Return to innocence – Enigma

Nell’estate del 1994 gli Enigma sfornarono la loro hit “Return to innocence”. Il video è stato diretto da Julien Temple e mostra una vita a ritroso dal momento in cui giunge la nostra ora fino a quando nasciamo, passando per le varie fasi e esperienze della nostra esistenza, con le immagini che scorrono al contrario. Un concetto semplice eppure di grandissimo effetto.

7) Musicology – Prince

Prince nel 2004 ci ha insegnato la sua “Musicology” e il video è tanto semplice quanto meraviglioso. Un bimbo corre a comprare un disco, lo ascolta e si mette a suonare e a ballare come un vero cantante di funky, mentre Prince canta in un club con la sua band. Vincitore del premio Grammy come miglior performance r&b e non poteva essere altrimenti.

6) Around the world – Daft Punk

Il video della megahit “Around the world” dei Daft Punk è stato diretto nel 1997 da Michael Gondry e mostra una coreografia in cui cinque gruppi di ballerini, vestiti in maniera diversa, si muovono lungo una piattaforma circolare, che rappresenta un disco, mentre ogni gruppo rappresenta una componente strumentale del brano. La coreografia si rifà anche ai balletti televisivi degli anni 80, dando al tutto un gusto particolarmente vintage.

5) Teardrop – Massive Attack

“Teardrop” è sicuramente uno dei brani più famosi dei Massive Attack e nel 1998 lo è diventato anche grazie al video diretto da Walter Stern. Ambientato in un utero, un bimbo comincia a cantare all’ascolto delle note della canzone, circondato dalla calma che la musica trasmette. Assolutamente fantastico!!!

4) Bedtime story – Madonna

Ero indeciso su quale video di Madonna includere in questa lista ma credo che “Bedtime story” del 1994 meriti di trovarsi ai piani alti. Diretto Mark Romanek, il video è sicuramente uno dei più sperimentali e mostra attraverso immagini oniriche alcuni stati del subconscio. E’ conservato nella collezione permanente del Museum of Modern Art di New York ed è considerato uno dei migliori mai realizzati.

3) Same love – Macklemore & Ryan Lewis & Mary Lambert

Ed eccoci sul podio. In terza posizione ho collocato il video di “Same love” di Macklemore & Ryan Lewis & Mary Lambert. E’ stato diretto nel 2012 da Ryan Lewis e Jon Jon Augustavo e mostra la vita di un uomo da quando nasce fino al momento della sua morte e ci mostra la sua straordinaria storia d’amore con il suo compagno, passando per i problemi sociali e di discriminazione che affliggono le coppie omosessuali. Un messaggio davvero forte per una situazione che al giorno d’oggi dovrebbe essere considerata straordinaria normalità.

2) Thriller – Michael Jackson

Nel 1982 Michael Jackson ha dato vita a un album straordinario e il singolo “Thriller” è uno dei capisaldi della sua discografia, così come il relativo video è una vera e propria icona della videografia mondiale di tutti i tempi. Diretto da John Landis, mostra Michael Jackson che è al cinema con la sua ragazza a vedere un film horror. All’uscita dalla sala, la coppia passa vicino a un cimitero, da cui provengono degli zombie che mutano la natura di jackson fino al colpo di scena finale. Un vero e proprio cult per chi ama i video musicali, per chi ama Michael Jackson e per chi ama la musica in generale e per questo merita la medaglia d’argento.

1) All is full of love – Bjork

Per me al primo posto del podio c’è “All is full of love” di Bjork dal 1997. Diretto da Chris Cunningham, nel video vi sono due robot con le fattezze della cantante islandese che vengono assemblati e che cominciano a pomiciare. Il video mostra chiaramente il messaggio della canzone, cioè che l’amore è ovunque, in tutte le cose, anche in quelle più impensabili. Tecnicamente lo trovo assolutamente perfetto, sia a livello di effetti speciali che di fotografia e di montaggio: praticamente perfetto!!!

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le mie top ten. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...