I 10 motivi per cui odio l’estate

Questo mese la mia classifica è dedicata ai motivi per cui non mi piace l’estate. In realtà ci sono anche dei motivi per cui mi piace ma ne parlerò un’altra volta. Vi assicuro che questa volta non ho fatto un torto a nessuno: rientrano tutti perfettamente nella classifica, nessuno escluso…

10) La fine delle serie tv

serie tv

Lo so, è un motivo stupido per odiare l’estate ma, se non siete dei nerd, non potete capire cosa significhi aspettare due o tre mesi perchè ripartano alcune delle vostre ragioni di vita. Come se non bastasse poi, le programmazioni televisive subiscono un peggioramento colossale, proponendoci programmacci come “Temptation island” e il ciclo “Alta tensione” su Canale 5. Io ho rimediato rispolverando vecchi cartoni animati o buttandomi a capofitto sull’home video.

9) I balli di gruppo

animatore-di-balli-di-gruppo-03

Se avete trascorso la vostra adolescenza negli anni 90, sicuramente vi ricorderete dei primi balli di gruppo come la Macarena, il Tiburon, el Meneito e tutta la sfilza che ne son venuti dopo. All’epoca erano carini e ti faceva piacere impararne uno nuovo ogni estate, per poi poter sfoggiare le tue conoscenze danzerecce davanti alle solite oche che ti rimproveravano “No no, qui non si fa così”. A distanza di poco più di 20 anni però, diciamo che hanno anche stufato e quei pochi nuovi che vengon proposti non è che siano poi così coinvolgenti: Oramai sono per lo più prerogativa delle feste tamarre e hanno perso quel loro fascino.

8) I tormentoni estivi

tormentoni

Puntuali arrivano ogni estate i tormentoni musicali. Badate bene: non sto parlando di canzoni che vengono passate ripetutamente alla radio ma di vere ed emerite schifezze canore. Ce n’è una per ogni estate, nessuna ne è immune: anche quest’anno abbiamo avuto la nostra dose stagionale ma, per l’appunto, son robaccia stagionale che, una volta finita l’estate, finiscono nel dimenticatoio, per poi essere rispolverate in qualche programma ed è lì che ti accorgi di quanto accidenti sono brutte.

7) Gli ambulanti in spiaggia

ambulanti

Badate bene: non ce l’ho con la figura in sè ma con il fatto che mi rompono ogni volta che sono in spiaggia a leggere un libro. Al mio “no, grazie” rimangono lì a disturbarmi e io insisto con un altro “no, grazie”. Poichè rimangono imperterriti a rompermi i coglioni, so che un terzo “no, grazie” da me non lo avranno ma, per non tirargli il libro in bocca o sfancularli senza tanti complimenti, sono costretto ogni volta a interrompere la mia lettura e andare a tuffarmi in acqua.

6) Le code

traffico_4_0

Come immagine ho messo quella di una coda in autostrada ma in realtà intendo le code in senso generale: da quelle in autostrada, per l’appunto, a quelle in pizzeria per avere un fetente di tavolo, dall’ingresso in discoteca a quella al bancone del bar per avere una bibita fredda. E anche se avete pensato di fare le vacanze intelligenti, quelle in cui partite fuori stagione per trovare meno ressa, ve la ritrovate lo stesso perchè tutti hanno avuto la vostra brillante idea.

5) Le zanzare

zanzara_tigre

Semplicemente insopportabili. Al di là dell’infezione e il prurito che ti provocano, la rottura di coglioni che ti provocano di notte quando dormi è unica nel suo genere. Inoltre fanno aumentare esponenzialmente le macchie di ciabatte sui muri. Vorrei sapere tutti i ragni del mondo in estate dove accidenti se ne vanno, perchè potrebbero pensarci loro a sterminarle, altro che zampirone e citronella!!!

4) La gente che non si lava

doccia

Lo so che c’è molta gente che non si lava pure in inverno ma è cosa certa che il tanfo che si sente in estate non lo sentiamo quando fa freddo. Il brutto vizio di non lavarsi e usare il deodorante dopo la doccia ormai è sempre più diffuso, specialmente da quelle persone che, non per colpa loro, hanno una sudorazione tale da sanare la crisi idrica in qualche paese martoriato da una perenne siccità. Non solo le senti nel raggio di 20 km, con un fiuto che farebbe morire di invidia un cane da caccia, ma li vedi anche all’orizzonte perchè sono circondati da una nube tossica di un colore indefinito.

3) I lavori nelle ore meno opportune

Cartello Lavori in Corso_4

Eccoci sul podio e al terzo posto con la mdeaglia di bronzo ci sono i lavori effettuati la mattina presto oppure alle tre del pomeriggio. A parte che non ho mai capito perchè i lavori, sia in strada che in casa, si debbano fare solo in estate, ma poi perchè in questi orari? Magari la sera prima avete fatto tardi e alle 8 di mattina sentite il martello pneumatico che vi sveglia rompendovi l’anima. Oppure il 90% della popolazione mondiale il pomeriggio vorrebbe fare un pisolino e invece no: dobbiamo beccarci il rumore imperterrito del flex… sì, il flex… per tre ore di fila… che c***o state facendo in casa o in strada che dovete usare il flex per tre ore di fila???

2) Il caldo e l’afa

termometro-caldo

Giuro che io non capirò mai quelli che in inverno pregano perchè venga il caldo dell’estate: come diavolo si fa ad amare il caldo insopportabile, l’afa, l’umidità, il sudore, il senso di spossatezza e tutto ciò che ne consegue??? Che poi queste ondate di caldo torrido ce le abbiamo da circa 10 anni, prima in estate non ho mai sofferto così pesantemente il caldo. A parte che se fa freddo ti puoi coprire, non so voi ma io in estate, quando mi son tolto pure le mutande, non posso certo scuoiarmi per sentire più fresco. E meno male che l’aria condizionata l’hanno inventata anni e anni fa.

1)  I cani abbandonati

cane-abbandonato-in-estate

Una delle cose più ignobili che un essere umano possa mai fare: abbandonare il proprio cane. Chi lo fa non aspetta di certo l’estate ma purtroppo durante la bella stagione il tasso di abbandono sale vertiginosamente. E sembra che le campagne di sensibilizzazione non servano a nulla: chi è stronzo non diventerà mai sensibile. Amate i vostri cani, sono parte della vostra famiglia, e se li abbandonate spero che trovino delle persone che vogliano loro davvero bene, non delle bestie immonde come voi!!!!

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le mie top ten. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...