Penny Dreadful

penny-dreadful-season-3-slider

Beh, visto che Halloween si sta avvicinando, vi parlo di una serie tv che ci calza a pennello: “Penny dreadful”. Nella Londra di fine ‘800 si incrociano le vicende di alcuni personaggi. Sir Malcom Murray (Timothy Dalton) cerca la figlia scomparsa assieme assieme alla sua pupilla Vanessa Hives (Eva Green). In questa ricerca chiedono l’aiuto di Ethan Chandles (Josh Hartnett), un americano molto bravo a sparare, e al dottor Victor Frankenstein (Harry Treadaway), per una consulenza anatomica su una creatura da loro scoperta. Intanto Vanessa incontra Dorian Grey (Reeve Carney), un affascinante giovane con un oscuro segreto…

Episode 101malcolmethandorian

victorjohn

Lo sapete, io guardo le serie tv con molto ritardo ma quando poi le seguo mi maledico sempre perchè non le abbia viste prima, come in questo caso. “Penny Dreadful”mi è stata consigliata da moltissimi miei amici, che conoscono sia la mia passione per i romanzi che per l’horror e le serie tv in generale, e devo ringraziarli pubblicamente per aver fatto ciò. La trama mischia sagacemente, e con connessioni inedite ed originalissime, le relazioni fra i personaggi di alcuni romanzi di fine ‘800 dai risvolti inquietanti. Il dramma di ognuno dei protagonisti si tramuta in un’avventura nei meandri dell’occulto, da cui non si sa se si farà mai più ritorno. E proprio in queste avventure ogni protagonista capirà il suo posto e il suo ruolo su questa Terra, definendo il proprio stato esistenziale. Quindi non abbiamo un solo protagonista ma più protagonisti, la cui storia viene svolta per tutte le puntate, facendosi seguire con passione ed apprensione.

lilysembene

ferdinandhecate

Vi sono altri punti di forza in “Penny Dreadful”. Innanzitutto l’originalità di far interagire fra di loro vari personaggi presi da vari romanzi, cosa molto simile a “C’era una volta” con i personaggi delle fiabe ma qui il contesto e lo spirito sono totalmente diversi: i buoni sentimenti lasciano spazio alla paura, la vita cede il posto alla morte, il lieto fine si trasforma in tragedia. Originale anche il nome scelto: i penny dreadful erano dei racconti a puntate, di solito di genere gotico, al costo di un solo penny che venivano venduti nel Regno Unito nell’800. Un vero e proprio horror con tutti i crismi del genere: dalle situazioni inquietanti ai mostri che infestano i nostri cuori, dallo splatter ai momenti tristi e malinconici.

jekyllkaetenai

catrionadrssa

Scritto e diretto da John Logan, le sole tre stagioni di “Penny Dreadful” sono andate in onda negli USA sul canale Showtime, in Italia dal 2015 su Rai 4, ottenendo uno strepitoso successo sia di pubblico, divenendo un vero e proprio cult, che per la critica, ricevendo numerose nominations ai vari premi, come agli Emmy e ai Golden Globe. I sontuosi abiti firmati dall’italiana Gabriella Pescucci si fondono con le perfette ricostruzioni scenografiche della Londra vittoriana e l’atmosfera è esaltata da una buona fotografia e dalla colonna sonora firmata da Abel Korzeniowski. E che dire del cast? Semplicemente spettacolare! Dalla meravigliosa Eva Green, la migliore fra tutti qui, a Timothy Dalton, da Josh Hartnett a Billie Piper e tutti gli altri, che hanno dato vita ad un’ottima caratterizzazione dei loro personaggi.

kalidracula

renfieldmina

Non so i motivi per cui la produzione abbia deciso di interrompere la serie alla terza stagione. Credo sia stato per gli alti costi ma si sa: le cose belle durano poco. Complimentoni davvero e grazie ancora a tutti quelli che me l’han consigliata.

Voto al telefilm: 9+

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in TV e dintorni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...