Sing

sing

Buster Moon (Matthew McConaughey) è un koala proprietario di un teatro in disgrazia. Per riportarlo ai vecchi fasti e salvarlo dalla bancarotta organizza una gara di canto, il cui premio per errore viene portato a centomila dollari. Si presentano alle audizioni vari personaggi come Rosita (Resee Witherspoon), una maialina casalinga mamma di 25 maialini, la timida Meena (Tori Kelly), un’elefantina adolescente con una gran voce, Johhny (Taron Egerton), un gorilla che aiuta il padre nei suoi loschi affari, il piccolo Mike (Seth MacFarlane), un topolino con la musica nel cuore e una cattiva gestione delle sue tasche, Ash (Scarlett Johansson), una porcospino scaricata dal suo ragazzo che non voleva darle spazio, e Gunter (Nick Kroll), un maiale con la passione per la danza e la musica pop. Le prove vanno avanti giorno dopo giorno ma le difficoltà non mancano….

“Sing” è sicuramente uno dei film più attesi di questo inizio anno. Diretto da Garth Jennings (“Guida galattica per autostoppisti”), che ne ha curato anche la sceneggiatura, “Sing” è una scanzonata e cantatissima commedia dove i vari protagonisti hanno un grande sogno: cantare. E il canto è il tema conduttore di tutto il film, rimandando sicuramente ai vari talent show di cui la tv ormai ne è piena ma, a differenza di questi ultimi, il sogno dei protagonisti non è vincere il fantomatico premio finale ma coronare il loro sogno. “Sing” è un perfetto cross sover fra commedia e dramma, poichè le situazioni divertenti si intrecciano con le situazioni personali dei protagonisti che, nonostante siano animali antropomorfi, hanno tutte le possibili sfaccettature degli esseri umani. Ben strutturata la sceneggiatura e ben caratterizzati i vari personaggi, tranne il maiale Gunter, completamente anonimo e inutile. Ovviamente la colonna sonora la fa da padrona e, oltre ai vari brani usat perle canzoni, spiccano le musiche del maestro John Williams e la canzone finale “Faith” affidata alle grandi voci di Stevie Wonder e Ariana Grande. Ottimo il cast delle voci in originale; purtroppo in Italia non si è ricorso a grandi nomi ma devo ammettere che il risultato del doppiaggio italiano è davvero lodevole. Un film per i più piccoli e che ai grandi sicuramente non passerà inosservato.

Giudizio critico cinematografico: si va in scena, finalmente!!!

Voto al film: 8

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I film che ho visto al cinema. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...