La palma della discordia

palme

Sto seguendo da qualche giorno la discussione legata al nuovo look di Piazza Duomo a Milano, in cui sono state piantate delle palme. Ad iniziare la discussione è stato Matteo Prezzemolino Salvini che, con un tweet degno del suo quoziente intellettivo, ha dichiarato che le palme potrebbero richiamare gli immigrati: complimenti, nemmeno il più infimo dei mentecatti avrebbe vomitato dalla sua bocca una porcheria come questa. Ma visto che in Italia siamo ancora in democrazia, anche Salvini ha il diritto di dire la sua. Quello che a me ha sorpreso però è il seguito che ha avuto tutto ciò. Addirittura durante la notte scorsa qualcuno ha dato fuoco alle piante, anche se poi è stato ripreso dalle telecamere. Vi dovreste vergognare per il vostro comportamento e non mi riferisco solamente all’atto di bruciare delle piante. La vostra colpa più grave è ascoltare chi gioca con la vostra ignoranza, chi vi usa per i suoi scopi meschini e la cosa più triste è che voi glielo permettete. Abbiamo sempre avuto i palmizi e le piante tropicali nei nostri giardini, non mi sembra che abbiamo avuto orde di invasori nel nostro paese per un banano piantato in un’aiuola o per una pianta grassa proveniente dal Sahara. A me quello che fa più paura non è la possibilità che una pianta possa attirare gli immigrati ma il fatto che ci sia qualcuno che creda a questa fregnaccia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Visto in giro.... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...