Dalla ragione al torto

lidl

Riguardo alla brutta e triste vicenda dei due dipendenti del supermercato, che hanno rinchuso le due donne in un gabbiotto e poi le hanno filmate e pubblicato il video su Facebook, mi sento di dire poche cose. Innanzitutto non ho capito bene se le due donne stessero rubando o rovistando fra i rifiuti: in quest’ultimo caso, l’analogia fra rubare e rovistare fra i rifiuti mi sfugge. Ma anche se avessero rubato, rinchiudere qualcuno da qualche parte contro la sua volontà a casa mia si chiama sequestro di persona: sarebbe stato pù logico chiamare la polizia o i carabinieri. Il fatto che le due donne abbiano sbagliato non vuol dire comunque che poi ci si debba comportare peggio di loro. E chi applaude l’operato di questi due eredi di Einstein, primo fra tutti Salvini che non ha esitato a farci sapere la sua inutile opinione, non si comporta diversamente da loro. Sono sempre più convinto che la rabbia, la paura e la diffidenza di chi sia diverso da noi, anche solo per etnia, sia stata alimentata fin troppo bene da certi individui, che ci sguazzano in questo genere di cose. Invece di andare avanti stiamo precipitando rovinosamente indietro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Visto in giro.... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...