La bella e la bestia

Belle (Emma Watson) è una ragazza che vive in un piccolo villaggio sulle colline francesi, dove vive con suo padre Maurice (Kevin Kline) e la sua mano è pretesa da Gaston (Luke Evans), il bello del villaggio. Un giorno chiede al padre di portarle una rosa da un suo viaggio ma Maurice si perde nel bosco e si ritrova in un vecchio castello dimenticato da tutti e sul quale è stato gettato un incantesimo. Maurice viene imprigionato dal padrone del castello (Dan Stevens), un uomo tramutato in un’orrenda bestia. Belle raggiunge il padre e si offre come prigioniera al suo posto. Gli altri abitanti del castello, l’orologio Tockins (Ian McKellen), il candelabro Lumiere (Ewan McGragor) e la teiera mrs. Brick (Emma Thompson) diranno a Belle che esiste un modo per rompere l’incantesimo…

Uno dei film più attesi di tutto il 2017 è sicuramente “La bella e la bestia”, trasposizione in live action del capolavoro del 1991 firmato dalla Disney e vincitore di due premi Oscar. Diretto da Bill Condon (“Dreamgirls”, “The Twilight saga: breaking dawn: parte 1 e 2”), il live action de “La bella e la bestia” ha su di sè la pesante eredità di uno dei film d’animazione più belli di tutti i tempi, quindi la paura che le aspettative fossero deluse erano belle alte. Ma la Disney, che ha prodotto anche il live action, non ha deluso di certo le aspettative sia dei bambini di oggi che di quelli di allora, diventati ormai grandi. “La bella e la bestia” è un vero e proprio spettacolo per gli occhi e per il cuore, regalando momenti di magia e di amore, come solo le vecchie fiabe sanno fare. Di sicuro i punti di forza sono tanti ma quello che spicca più di tutti è la scelta dell’azzecatissimo cast: Emma Watson è perfetta nel ruolo di Belle, così come Dan Stevens riesce a conferire alla bestia un animo incredibile. Il mio preferito però è Luke Evans, che è riuscito nel riprodurre il personaggio di Gaston in maniera impeccabile. Ovviamente il trucco, i sontuosi costumi di Jacquelin Durran e gli effetti speciali giocano il loro ruolo, così come la musica firmata nuovamente da Alan Menken il quale, oltre alle classiche canzoni del 1991, ha aggiunto alcuni pezzi inediti davvero niente male. Direi che dopo “Cenerentola” e “Il libro della giungla” anche il live action de “La bella e la bestia” ha fatto centro, probabilmente più degli altri.

Giudizio critico cinematografico: state con noi

Voto al film: 9

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I film che ho visto al cinema. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...