Er Pupone’s day

La mia fede calcistica ha un altro colore ma è innegabile che oggi gli occhi siano tutti puntati sul campione che è stato, che è e che sarà per sempre Francesco Totti. Il mitico capitano della Roma oggi giocherà la sua ultima partita con la maglia giallorossa e tutta l’Italia, che lo ha sempre apprezzato sia nella Roma che nella Nazionale, lo saluta con sincero affetto. Francesco Totti è una di quelle persone che ti sembra di conoscere da una vita, anche se non ci hai mai mangiato una pizza assieme. Calciatori così bravi, così umili, così veri e con un culo così da sogno da un po’ di tempo a questa parte son difficili da trovare. La Roma ha trovato Totti invece un bel po’ di anni fa e lì è rimasto per tutto questo tempo, dedicandosi anima e corpo alla squadra della sua città, senza scendere a compromessi per cambiare squadra. Grandissimo, France’!!!!

Pubblicato in Visto in giro... | Lascia un commento

Scatti inquietanti

Ok, ditemi voi se posso restare in silenzio vedendo questa meravigliosa foto. Il top è la faccia di Papa Francesco, felicissimo di ricevere Trump e la sua solare ed allegra famiglia!!!

Pubblicato in Visto in giro... | Lascia un commento

Fate migrare il cervello!!!

Ieri a Milano c’è stata la manifestazione contro il razzismo e a favore dell’accoglienza per i migranti, manifestazione a cui hanno partecipato “solamente” circa centomila persone. Purtroppo la giornata di ieri ha visto anche il proliferare sui vari social di chi non solo non era favorevole alla manifestazione ma è soprattutto favorevole a fare pulizia etnica nel nostro Paese. Leggendo mi è venuto da vomitare, perchè mi sto rendendo conto ogni giorno che passa che l’Italia sta diventando un Paese fortemente razzista, che esula dalla questione migranti, che a mio avviso deve essere necessariamente regolamentata. Beh a queste persone, che sbandierano la necessità di far rimanere solo la razza bianca in Italia, che non vogliono altre persone se non gli Italiani e che vogliono Salvini al potere spirituale. Beh a queste persone ho da fare un po’ di auguri.

  • vi auguro di puzzarvi di fame nel vostro paese che sarete costretti ad andare in Germania, dove verrete trattati come l’ultima ruota del carro e vi intimideranno di far ritorno nel vostro paesucolo in Italia.
  • vi auguro che, quando andrete a fare 6 o 12 mesi a Londra, di alloggiare in uno squallido monolocale lercio e umido, di avere un impiego mediocre e di essere squadrati da capo a piede e sentirvi dire che puzzate solo perchè Italiani.
  • vi auguro di avere attività di ristorazione, in modo che i turisti stranieri preferiscano andare da McDonald’s, piuttosto che dare i loro soldi a chi non vuole stranieri in Italia.
Pubblicato in Senza categoria, Visto in giro... | Lascia un commento

Timorati di Dio e intimorito da loro

Sto attraversando un periodo di profonda crisi spirituale, di cui non voglio parlare troppo, ma ho visto che in questo periodo sta proliferando una categoria di persone che mi spaventa e non poco: i timorati di Dio. Non parlo di chi decide di prendere i voti, decisione che non posso comprendere perchè non mi ci sono mai ritrovato, ma di quelle persone che all’improvviso scoprono una spiritualità mista a bigottismo che mi fa accapponare la pelle. Un esempio lo abbiamo avuto anni fa con Claudia Koll, sex symbol che dopo i fasti di Tinto Brass sembra voler spodestare Madre Teresa di Calcutta dalle preferenze dei cristiani nel mondo. In seguito Paolo Brosio, giornalista o ex giornalista, non so se eserciti ancora la professione, che si danna di non essere uno dei tre pastorelli di Fatima o uno dei sei veggenti di Medjugorie. Facebook pullula di gruppi di fanatici che addirittura maledicono papa Francesco, invocando papa Benedetto XVI come l’unico vero papa reggente, roba che il Medio Evo a confronto era l’Illuminismo. Ho anche alcuni amici che ho ritrovato sui social, i quali pubblicano link e articoli di un bigottismo che rasenta il ridicolo, quando fino a poco tempo fa conducevano tutt’altra vita. Mi spaventano queste persone, non vi so dire il perché ma in un momento personale come questo che sto vivendo non sono di certo il mio riferimento.

Pubblicato in Visto in giro... | Lascia un commento

Chi insulta, l’aspetti

Ogni tanto una buona notizia. Quella mente eccelsa dell’onorevole Borghezio è stato condannato a risarcire l’ex ministro Kyenge di ben 50000 euro per gli insulti razzisti, che il rappresentante della Lega le rivolse tempo fa. Il povero leghista si è subito lamentato che per tale risarcimento sarà costretto a vendere casa. Poverino Borghezio: come poteva venirgli in mente che gli insulti razzisti in Italia sono punibili a norma di legge? Ah giusto: avrebbe dovuto usare il cervello, cosa che per lui è un lusso inavvicinabile. Ben gli sta!!!!!

Pubblicato in Sentito in giro... | Lascia un commento

Menti eccelse e ragionamenti esemplari

Ieri per la festa della mamma due fulgidi esempi di moralità e dedizione alla famiglia come Nina Moric e Vittorio Sgarbi hanno pensato bene di dire la loro circa le coppie omosessuali che hanno i figli. Per carità: ognuno ha il sacrosanto diritto di esprimere la propria opinione, la democrazia è soprattutto questo. A me però certe affermazioni e certe domande non fanno altro che strapparmi un sorriso, visto le persone da cui provengono. Nina Moric elargisce auliche sentenze sull’importanza per i figli di avere un padre e una madre, peccato che il padre di suo figlio, da cui lei è separata, sia in galera e la loro famiglia non mi sembri così esemplare da permettersi di giudicarne altre. Per non parlare poi dell’esimio professor Sgarbi: mi fa piacere che faccia la morale proprio lui, che ha figli disseminati per tutta Italia che non ha voluto riconoscere, davvero un papà esemplare.

Pubblicato in Senza categoria, Visto in giro... | Lascia un commento

Scream

Nella cittadina di Lakewood un brutale serial killer comincia a prendere di mira e ad ammazzare un gruppo di studenti. Emma (Willa Fitzgerald) comincia ad essere perseguitata dall’assassino, che la tormenta per telefono e che sa qualcosa sul suo passato. Assieme ai suoi amici Audrey (Bex Taylor-Klaus), Brooke (Carlson Young), Noah (John Karna) comincerà un macabro gioco, che la porterà ad una verità sconvolgente.

“Scream” è una serie tv horror ispirata all’omonimo film del 1996 e diretto da Wes Craven, che qui figura come produttore esecutivo, poco prima di morire. La serie tv non fa alcun riferimento alle vicende del personaggio di Sidney Prescott interpretato da Neve Campbell ma sviluppa una storia completamente originale. Altra sostanziale differenza col film è che nella serie di “Scream” si fa largo uso della tecnologia moderna tramite gli smartphone e dei vari social media, qui usati dall’assassino per le sue torture ma anche messi sotto accusa per l’uso indiscriminato che ne fanno i ragazzi al giorno d’oggi.

Prodotto da MTV e dalla Dimension TV, “Scream” ha subito una fase di reclutamento del cast non proprio facile, dato che molti attori avevano prima accettato, poi rifiutato il ruolo per poi venire inseriti come guest star. La serie è andata in onda per la prima volta verso la fine del 2015 su MTV per poi passare a Netflix. La prima stagione ha riscosso un buon successo, mentre la seconda ha avuto un crollo di ascolti. Forse questo è stato il motivo per cui per la terza stagione si è scelto di rivoluzionare completamente il cast e di produrre per il momento soltanto sei episodi.

La serie è stata accolta abbastanza positivamente dalla critica, anche se l’interpretazione di molti componenti del cast non è stata apprezzatissima ma il risultato nel complesso è buono; qualcuno ha insinuato che in “Scream” ci siano molte differenze razziali ma a me comunque non è sembrato. Non è facile estrapolare una serie tv da uno dei film horror più iconici degli anni 90 e che ha continuato a mietere fans per altri 15 anni. A mio avviso “Scream” è una serie davvero ben riuscita.

Spero che la terza stagione, nonostante il cambio totale del cast e della storia, non deluda le mie aspettative. E spero anche in un rinsavimento da parte dei produttori di reinserire in un futuro la storia principale delle prime due stagioni, perchè lasciarle così aperte e con situazioni in sospeso sarebbe davvero un gran peccato.

Voto alla serie: 7

 

 

Pubblicato in TV e dintorni | Lascia un commento