Amate eccellenze enogastronomiche

Dalla pagina ufficiale di Eataly: l’affetto e la stima della gente verso Joe Bastianich è commovente. Le parole cariche di amore sciolgono il cuore anche a chi lo ha duro come la pietra…

Annunci
Pubblicato in Stupidiario | Lascia un commento

I want you

 

È un po’ che non scrivo un post dedicato a Madonna e l’altro giorno mi è venuto in mente che non vi ho ancora parlato della sua cover di “I want you”. Il pezzo fu scritto e interpretato originariamente da Marvin Gaye nel 1976 ed è una supplica nei confronti della persona amata, che non si sa se ricambia al sentimento amoroso. Nel 1995 fu prodotta una compilation coi brani di Gaye reinterpretati da grandi artisti e a Madonna fu affidata “I want you” in collaborazione col gruppo trip hop dei Massive Attack. Il risultato è a dir poco strepitoso, tanto che Madonna ha poi inserito la cover nella sua raccolta “Something to remember”, sia nella versione principale che in una versione orchestrata. Originariamente “I want you sarebbe dovuto essere il singolo di lancio ma problemi legali hanno fatto sì che Madonna lo pubblicasse solo come singolo promozionale. In seguito anche i Massive Attack lo hanno inserito nel loro greatest hits “Collected” del 2006.

Fu anche girato un video per questa cover di “I want you” ed è stato diretto da Earle Sebastian. Girato in bianco e nero, il video è un omaggio a “A telephone call”, una piccola storia della scrittrice americana Dorothy Parker. Nel video si vede Madonna tutta sola che si prepara per andare a dormire ma si strugge per l’assenza del suo amato. Video di gran classe, ben montato e con una gran fotografia. Non sono un grande amante delle cover ma devo dire che questa volta Madonna mi ha davvero stupito.

Voto alla canzone: 8+

Voto al video: 6+

 

Pubblicato in Madomania | Lascia un commento

Valerian e la città dei mille pianeti

Gli agenti speciali del governo dei territori umani Valerian (Dane DeHann) e Laureline (Cara Delevingne) vengono mandati in missione su Alpha, una enorme stazione orbitale divenuta un vero e proprio pianeta in cui coesistono forme diverse di vita. La sicurezza di Alpha è in pericolo ma ben presto Valerian e Laureline scopriranno che dietro a tutto questo vi sono segreti tenuti nascosti per troppo tempo.

“Valerian e la città dei mille pianeti” è la trasposizione cinematografica di una serie di fumetti francesi fortemente voluta dal regista visionario Luc Besson (“Nikita”,”Leon”, “Il quinto elemento”, “Giovanna D’Arco”), che oltre a dirigerlo lo ha anche prodotto e ne ha curato la sceneggiatura. Il film affascina sicuramente per le ambientazioni futuristiche, per le creature fantastiche e per l’atmosfera new age, che pervade buona parte del film. L’idea di Luc Besson era quella di far passare l’idea della coesistenza fra forme di vita diversissime fra loro, cosa abbastanza difficile al giorno d’oggi in un mondo inquinato dall’odio verso l’altro. La sceneggiatura alterna momenti di pura azione con altri più divertenti ed altri ancora un po’ troppo lenti, lasciando buchi evidenti nella sceneggiatura. Tuttavia il risultato è davvero gradevole, grazie anche al resto del cast in cui figurano anche Clive Owen, Hethan Hawke e Rihanna. Molto buoni gli effetti speciali e sonori e occhio alla colonna sonora, in cui il fiore all’occhiello sono le due canzoni finali.

Giudizio critico cinematografico: verso l’infinito e oltre

Voto al film: 6,5

Pubblicato in I film che ho visto al cinema | Lascia un commento

I millemila articoli sui Rolling Stones

Anche senza aver letto i giornali o guardato la tv, ho intuito che nei giorni scorsi i Rolling Stones hanno suonato a Lucca. Me ne sono accorto grazie a quei tredici articoli che venivano pubblicati ogni due secondo su qualsiasi cosa riguardasse il famoso gruppo. Dalla scaletta agli abiti usati in scena, dal colore del plettro usato da Keith Richard al numero dei peli sul culo di Mick Jagger, da quante volte sono andati a pisciare alla posizione con cui dormono. Manco non facessero concerti da 20 anni. Sicuramente sono una delle band che hanno fatto e fanno ancora la storia della musica mondiale ma da qui a pubblicare in rete un articolo su ogni cosa che riguardi loro, anche la più inutile, mi pare eccessivo se non fuori luogo.

Pubblicato in Stupidiario | Lascia un commento

Cars 3

Saetta McQueen (Owen Wilson) sente il peso degli anni che passano e viene surclassato in molte corse dall’esordiente Jackson Storm (Armie Hammer). Dopo aver subito un brutto incidente, Saetta decide di tornare in forma e cambia sponsor e viene affidato alle cure del coach Cruz Ramirez (Cristela Alonzo).

“Cars 3” è il nuovo capitolo della saga di casa Pixar distribuita dalla Disney e diretta da Brian Free, qui al suo debutto alla regia. Dopo il non proprio entusiasmante secondo episodio, la Disney ha rischiato parecchio con questo terzo episodio ma ha saputo giocare bene le sue carte. L’attenzione è tutta incentrata sulla figura di Saetta e sulla questione del tempo che passa inesorabile e dell’età che avanza e del fatto che a volte ci si deve far da parte per lasciar spazio alle nuove generazioni. Il cast del primo film è al gran completo, sia dal punto di vista del doppiaggio che della colonna sonora, affidata di nuovo a Randy Newman e completata con nuove e belle canzoni piene di grinta. La storia è abbastanza prevedibile ma il tasso di drammaticità di cui “Cars 3” è pregno fa sì che si possa perdonare una sceneggiatura non proprio brillante. Non ha la magia del primo episodio ma a mio avviso “Cars 3” merita davvero di essere visto.

Giudizio critico cinematografico: io sono ancora velocità

Voto al film:7+

Pubblicato in I film che ho visto al cinema | Lascia un commento

Domenica da peracottari

 

Quelli della Lega proprio non si capacitano che i loro conti siano stati bloccati. Quindi hanno avuto un’idea così geniale, che se Leonardo Da Vinci fosse ancora vivo lo avrebbero fatto impallidire. Dopo aver rubato i soldi agli italiani, questa volta hanno deciso di rubarli direttamente ai loro elettori. E mi sembra più che giusto, così si finanziano da soli per le cazzate che dicono ogni giorno.

Pubblicato in Stupidiario | Lascia un commento

Stelle, strisce, carabinieri e ignoranza

La vicenda delle due turiste americane che sarebbero state (uso il condizionale perchè le indagini sono ancora in corso) violentate da due carabinieri a Firenze ha evidenziato purtroppo l’ignoranza abissale in cui questo Paese sta sprofondando. I soliti idioti hanno cominciato a inveire contro le due ragazze, avallando ipotesi del cazzo per cui se lo sarebbero pure eventualmente meritato. Da notare che se invece a violentare fossero stati, che ne so, due ragazzi di colore o musulmani, si sarebbe avuta la reazione opposta e non m dite che non è vero. Se i fatti sono andati esattamente come le due ragazze hanno esposto, non c’è scusa per chi violenta o colpa per chi ha subito quella violenza. Come non c’è scusa sufficiente per chi vuole difendere l’indifendibile, per chi vuole portare avanti dei concetti universalmente sbagliati, per chi vuole ancora giustificare la propria ignoranza. Spero per voi che non accada mai ma voglio proprio vedere se dovesse mai capitare a vostra madre, a vostra sorella o a vostra figlia se sarete in grado di scrivere le stesse porcate che scrivete ora.

Pubblicato in Sentito in giro... | Lascia un commento