Cars 3

 

Saetta McQueen (Owen Wilson) sente il peso degli anni che passano e viene surclassato in molte corse dall’esordiente Jackson Storm (Armie Hammer). Dopo aver subito un brutto incidente, Saetta decide di tornare in forma e cambia sponsor e viene affidato alle cure del coach Cruz Ramirez (Cristela Alonzo).

“Cars 3” è il nuovo capitolo della saga di casa Pixar distribuita dalla Disney e diretta da Brian Free, qui al suo debutto alla regia. Dopo il non proprio entusiasmante secondo episodio, la Disney ha rischiato parecchio con questo terzo episodio ma ha saputo giocare bene le sue carte. L’attenzione è tutta incentrata sulla figura di Saetta e sulla questione del tempo che passa inesorabile e dell’età che avanza e del fatto che a volte ci si deve far da parte per lasciar spazio alle nuove generazioni. Il cast del primo film è al gran completo, sia dal punto di vista del doppiaggio che della colonna sonora, affidata di nuovo a Randy Newman e completata con nuove e belle canzoni piene di grinta. La storia è abbastanza prevedibile ma il tasso di drammaticità di cui “Cars 3” è pregno fa sì che si possa perdonare una sceneggiatura non proprio brillante. Non ha la magia del primo episodio ma a mio avviso “Cars 3” merita davvero di essere visto.

Giudizio critico cinematografico: io sono ancora velocità

Voto al film:7+

Annunci
Pubblicato in I film che ho visto al cinema | Lascia un commento

Domenica da peracottari

 

Quelli della Lega proprio non si capacitano che i loro conti siano stati bloccati. Quindi hanno avuto un’idea così geniale, che se Leonardo Da Vinci fosse ancora vivo lo avrebbero fatto impallidire. Dopo aver rubato i soldi agli italiani, questa volta hanno deciso di rubarli direttamente ai loro elettori. E mi sembra più che giusto, così si finanziano da soli per le cazzate che dicono ogni giorno.

Pubblicato in Stupidiario | Lascia un commento

Stelle, strisce, carabinieri e ignoranza

La vicenda delle due turiste americane che sarebbero state (uso il condizionale perchè le indagini sono ancora in corso) violentate da due carabinieri a Firenze ha evidenziato purtroppo l’ignoranza abissale in cui questo Paese sta sprofondando. I soliti idioti hanno cominciato a inveire contro le due ragazze, avallando ipotesi del cazzo per cui se lo sarebbero pure eventualmente meritato. Da notare che se invece a violentare fossero stati, che ne so, due ragazzi di colore o musulmani, si sarebbe avuta la reazione opposta e non m dite che non è vero. Se i fatti sono andati esattamente come le due ragazze hanno esposto, non c’è scusa per chi violenta o colpa per chi ha subito quella violenza. Come non c’è scusa sufficiente per chi vuole difendere l’indifendibile, per chi vuole portare avanti dei concetti universalmente sbagliati, per chi vuole ancora giustificare la propria ignoranza. Spero per voi che non accada mai ma voglio proprio vedere se dovesse mai capitare a vostra madre, a vostra sorella o a vostra figlia se sarete in grado di scrivere le stesse porcate che scrivete ora.

Pubblicato in Sentito in giro... | Lascia un commento

10 piccoli anni

L’11 Settembre per me è una data importante per me e non per motivi legati agli attentati alle Twin Towers. In particolar modo quest’anno sono ben 10 anni che sono andato via di casa e ho cominciato la mia vita da solo. Quel giorno ricordo ancora tante cose, fra cui le parole di mio padre che abbracciandomi mi disse “Fatti onore”: papà, spero di essermelo fatto, in modo che tu possa continuare ad essere fiero di me ovunque tu sia. Ricordo le lacrime del mio amore dell’epica, lacrime che sono evaporate da tempo assieme ai bei ricordi. In questi 10 anni alcune persone sono andate via ma ne sono arrivate altre e altre ancora stanno per arrivare. Dopo 10 anni sento ancora di più il bisogno di tornare a casa, di ripiantare le mie radici da dove le ho sradicate, di ritrovare la persona che ero, di tornare a vivere in mezzo a quella che io chiamo casa e di tornare a far battere il mio cuore, che è fermo veramente da troppo tempo.

Pubblicato in Un po' di me... | Lascia un commento

Sacchi??? 3 in condotta!!!

Parliamo di Fabrizio Bracconieri, ex attore della fortunata e splendida serie “I ragazzi della III C” ed ex non si sa che cosa facesse a “Forum”. Dopo il cambio della guardia alla conduzione del tribunale più trash della tv, Fabrizio è scomparso dai palinsesti ma si è fatto sentire nei giorni scorsi per esternazioni razziste nei confronti degli immigrati in generale, poi dei musulmani, poi dei rumeni, poi dei mancini, dei cani, dei gatti, dei fan dei Pooh, dei vegetariani, dei crudisti, dei cartoni animati, degli attivisti di Greenpeace, dei dinosauri e delle piante da appartamento. Il tutto sul suo profilo Twitter,che è stato giustamente sospeso per un giorno e lui, il genio, appena glielo riattivano ci dà giù pesantemente, anche se non so se il profilo è stato sospeso di nuovo o meno. Devo dire che son rimasto molto deluso: per i ragazzini degli anni 80 come me il personaggio di Bruno Sacchi era semplicemente un mito, anche perchè era estremamente positivo e sapere che chi lo interpretava è un altro razzista mi butta non poco giù. E la frustaxione perchè nessuno lo chiami a lavorare in tv non può essere una giustificazione. Ripeto: la situazione dell’immigrazione in Italia va sicuramente risolta e regolamentata ma non lo si farà mai attraverso propagande razziste e xenofobe o insultando i politici. Fin quando vi farete abbindolare da questi sentimenti, non sarete in grado di vivere in quest’epoca come civili esseri umani.

Pubblicato in Sentito in giro... | Lascia un commento

Madre Teresa di Calcutta

Oggi ricorre il ventennale della morte di Madre Teresa di Calcutta e credo sia doveroso parlarne della figura di questa piccola grande donna. Ve ne parlo da ex credente quindi il mio pensiero è libero da qualsiasi pregiudizio. Madre Teresa di Calcutta è stata e sarà per sempre una delle figure della cristianità moderna più vere, proprio come a mio avviso dovrebbe essere un cristiano. Nei 20 anni che si sono succeduti dopo la sua morte, ho visto un progressivo declino di quelli che dovrebbero essere i valori cristiani, ormai imbevuti troppo di odio e di pregiudizi e neanche la figura di Papa Francesco sembra riuscire a mitigare tale odio. Forse, se lei fosse ancora in vita, probabilmente avrei continuato a credere, perchè lei era l’emblema della vera cristianità. Da ateo quindi posso affermare che il mondo avrebbe ancora avuto bisogno del suo cuore, delle sue parole, del suo sorriso perchè sono le persone come lei che ci fanno continuare a sperare per un mondo migliore.

Pubblicato in Visto in giro... | Lascia un commento

Cattivissimo Me 3

Gru (Steve Carrell) e sua moglie Lucy (Kristen Wiig) vengono licenziati dalla Lega Anticattivi per non aver acciuffato il pericoloso Balthazar Bratt (Trey Parker). Intanto Gru viene a conoscenza di avere un fratello gemello…

“Cattivissimo Me 3″ è il tanto atteso nuovo episodio della fortunata saga prodotta dalla Illumination Enterteinment. È stato codiretto da Pierre Coffin (” Cattivissimo Me 1 e 2″, “Minions”), Kyle Balda (“Minions”) e Eric Guillon, qui al suo debutto alla regia. “Cattivissimo Me 3” viaggia su quattro binari paralleli. Innanzitutto la lotta fra il protagonista e il riuscitissimo antagonista di turno, poi il rapporto fra Gru e suo fratello, i tentativi di Lucy di essere una brava mamma e infine le disavventure dei Minions, in questo capitolo rilegati in secondo piano ma protagonisti comunque di siparietti memorabili. “Cattivissimo Me 3” riesce a centrare il segno proprio per aver saputo connettere quattro situazioni senza che ognuna prevalga sull’altra, spulciando bella psicologia dei personaggi come non era stato fatto nei capitoli precedenti. Ottima la colonna sonora, in cui si alternano le canzoni originali di Pharrell Williams con le hit degli anni 80. Che dire? Attendiamo con impazienza,si spera, il quarto episodio.

Giudizio critico cinematografico: bello essere cattivi

Voto al film: 7,5

Pubblicato in I film che ho visto al cinema | Lascia un commento